• modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/1.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/2.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/3.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/4.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/5.jpg

Advertising

ROUTE 048°

PESCARA - PRIMOSTEN

26 & 27 MAGGIO 2017

clicca per il Bando di Regata


NAVIGA CON NOI!

Cerca nel sito

Finale con brivido...
Venerdì 06 Novembre 2009 08:56
08.00 UTC del 6/11/2009
Ora è ufficiale: Tanguy De Lamotte e Adrien Hardy,
il duo francese in testa alla regata a bordo di Initiatives-Novedia, non si fermerà a St Barth. Spiega De Lamotte: "Siamo stati indecisi sul da farsi. Ci interessava recuperare un'antenna e un anemometro senza i quali non riusciamo a inserire in modo efficace il pilota automatico. Ma in due riusciamo a fare la maggior parte delle manovre senza pilota. A parte l'antenna, il resto della barca è al 100%".
Al contrario Damien Seguin e Armel Tripon (Cargill-MTTM), attualmente in quarta posizione, hanno annunciato un breve scalo tecnico nell'isola caraibica per risolvere i problemi di energia. "A bordo funzionano solo i pannelli solari", racconta Seguin. "Possiamo solo scaricare una volta al giorno meteo e classifiche e fare una telefonata. Io e Armel timoniamo 24 ore su 24. Ci fermiamo a St Barth per poter ripartire al 100%".
Nessuna conferma di una sosta a bordo di Cheminées Poujolat (10 miglia dietro a Telecom Italia), dove Bruno Jourdren e Bertrand Stamm sono alle prese con problemi alla randa.
E anche Giovanni e Pietro non si sbilanciano. "Ci fermiamo solo se non riusciamo a riparare lo strallo in mare. Per farlo dobbiamo avere condizioni molto clementi, mare pressoché piatto e poco vento dato che dobbiamo salire in testa d'albero e mollare le sartie", dice Giovanni.
Telecom Italia dovrebbe raggiungere l'isola di St Barth (che per regolamento deve essere lasciata a destra) domani pomeriggio.
home news Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Novembre 2009 08:56
 

In collaborazione con...

Guardia Costiera di PescaraPorto Turistico Marina di PescaraFederazione Italiana Vela